Un altro omicidio in ambito familiare è maturato sul litorale romano a distanza di pochi giorni da quello consumatosi alle porte di Nettuno nella mattina di domenica.

Ieri sera, intorno alle 19, l'avvocato di Anzio Giuseppe Cardoselli è stato accoltellato dalla ex compagna Mioara Bascoveanu all'interno del proprio studio legale. Il delitto è stato particolarmente efferato e la donna avrebbe inferto più di una coltellata sul corpo dell'ex compagno, sarà l'esame del medico legale a certificare il numero dei fendenti che hanno raggiunto la vittima, pare che due colpi siano stati inferti anche alla gola.

L'ipotesi degli inquirenti: lei lo stalkerizzava
I dissapori nella coppia partirebbero da lontano, più precisamente da molti anni. La relazione pare fosse finita da un po' di tempo, però l'uomo aveva iniziato a presentare delle denunce contro la donna. Pare, infatti, che la ex compagna lo avesse stalkerizzato più volte. L'ultima denuncia, addirittura, risalirebbe a pochi giorni fa. Cosa abbia portato al delitto di via Ardeatina al momento non è noto nei dettagli.

Il terrore di perdere le figlie
Un'ipotesi tuttavia si sta facendo largo in queste ore: i due, infatti, avevano due figlie minorenni e sembra che proprio il terrore di poter perdere le piccole abbia portato la madre a una folle determinazione.

A indagare sull'accaduto sono i Carabinieri del Comando Stazione e della Compagnia di Anzio, coordinati dal Maggiore Lorenzo Buschittari. Sul posto anche il colonnello del Gruppo di Frascati e il Comandante del Nucleo investigativo, Tenente Colonnello Ugo Floccher.

Tantissime le persone che si sono assiepate fuori dallo studio dell'avvocato, professionista molto noto in città, il cui corpo è stato coperto da un telo bianco per evitare la vista del cadavere dalla strada. 

Non si è allontanata, l'arresto poco dopo l'omicidio
La donna è stata bloccata subito dopo il delitto: all'arrivo dell'ambulanza del 118 e dei carabinieri era ancora sul posto ed è stata quindi portata in caserma e arrestata per l'omicidio dell'ex compagno. Nel corso della notte è giunto sul posto anche il magistrato di turno della Procura di Velletri, insieme al medico legale. La salma è stata quindi rimossa dopo i rilievi scientifici e portata all'obitorio per gli esami che il magistrato vorrà disporre.