Ladri in azione alla periferia di Sora. Dopo la zona della Selva, presa di mira durante l'estate ora tocca ai residenti di Pantano che hanno trascorso insonni la scorsa notte, a causa di ciò che sta accadendo da dieci giorni. La scorsa sera, sabato, i malviventi sono entrati, forzando portoni blindati senza lasciare un graffio. Nel mirino dei delinquenti una villa privata al confine con via Vicenne e un'altra residenza in via Tombe, in località Trecce.

Ad arrivare sul posto, sabato sera, per raccogliere testimonianze e quantificare il danno, le forze dell'ordine. In entrambe i casi i proprietari hanno sporto denuncia. I delinquenti hanno messo a soqquadro le stanze e purtroppo hanno portato via denaro contante, gioielli e i risparmi di una vita. Ma hanno lasciato anche impronte e tracce. Infatti gli impianti di videosorveglianza hanno inquadrato dei movimenti sospetti, ora al vaglio delle indagini dei carabinieri. Sembrerebbero essere stati quattro uomini.

Sotto shock chi ha subito il furto, tanti sacrifici e poi tutto viene perso in poche ore. Una ferita che sarà difficile da rimarginare, una serata indimenticabile e tanta rabbia. Emozioni condivise con altri cittadini perché impossibile dimenticare anche gli ultimi furti che hanno interessato la vicina zona di via Cellaro dove, solo una settimana fa, altre due sono state le visite sgradite. In una l'anziano che era in casa con la moglie, si è addirittura imbattuto nei ladri. I cittadini hanno paura e sfogano le loro ansie sui social. L'appello accorato è rivolto alle istituzioni e alle forze dell'ordine.

Al comune di Sora i cittadini chiedono che venga sistemato l'impianto l'illuminazione per demotivare i ladri che continuano ad agire indisturbati, complice anche il buio. Agli uomini e donne in divisa vengono chiesti più controlli e pattuglie nelle zone interessate dai furti, ma anche più tempestività nell'agire in caso di chiamata. Certo è che i ladri non si fermano davanti a niente, zone centrali o isolate, di giorno o di notte, riescono ad aprire porte blindate senza fare il minino rumore. I cittadini sono stanchi però di questa realtà e non vogliono vivere costantemente nella paura. Vogliono, e si aspettano, garanzie al più presto.