Il consiglio comunale di Ferentino, lunedì scorso, ha dato via libera, oltre ai punti finanziari, al potenziamento del trasporto pubblico locale (astenuta l'opposizione, voto favorevole di Virgili) e agli ambiti territoriali di riqualificazione e recupero edilizio (astenuti Berretta, Collalti, Zaccari).

Maggioranza soddisfatta per il potenziamento del trasporto pubblico locale che considera «più efficiente e risponde alle esigenze della comunità cittadina, con particolare attenzione a studenti e lavoratori».
L'amministrazione Pompeo promuove anche l'altra iniziativa: «una incisiva opera di riqualificazione del territorio, che non solo consente di recuperare aree ed edifici degradati, ma anche di avvicinare le zone periferiche al centro per migliorare e armonizzare l'intero tessuto urbano, che potrà essere riorganizzato anche dal punto di vista architettonico».

Quanto al Tpl ci sono importanti novità di potenziamento delle linee urbane, grazie all'istituzione di nuove corse che serviranno i quartieri Pontegrande e Villaggio Blu, attualmente sprovvisti del servizio e permetteranno i collegamenti con la stazione ferroviaria. Potenziate inoltre le linee per lavoratori e studenti. In merito alla rigenerazione urbana l'assise ha deliberato che nelle zone individuate in base ai criteri stabiliti dalla normativa, sarà avviata un'importante azione di recupero del territorio per riqualificare le aree degradate e recuperare gli edifici esistenti e da realizzare.

Il Comune si è posto obiettivi precisi: valorizzare e ampliare il patrimonio abitativo esistente, tutelare l'ambiente ed evitare ulteriore consumo del suolo, recuperare le periferie, rilanciare le attività commerciali e turistiche,favorire interventi di efficienza energetica e di sicurezza. Così il sindaco Pompeo: «Una città con lo sguardo rivolto al futuro e con attenzione particolare all'ambiente, deve poter contare su un servizio di trasporto pubblico efficiente e in linea con le esigenze della collettività. Il miglioramento dei servizi e la vivibilità dei cittadini passa anche attraverso il processo di rigenerazione urbana, che consente di rendere più decoroso il contesto abitativo».