Il lavoro nero che non t'aspetti, sulle alture di Monte Meta, tra i pascoli ancora verdi e le greggi che ne approfittano prima dell'arrivo della neve. Ci hanno pensato i carabinieri di Picinisco insieme ai loro colleghi della stazione Parco forestale a ristabilire la legalità anche in un campo come quello della pastorizia. Lo hanno fatto con l'operazione scattata l'altra sera in paese.

I militari, impegnati in un servizio programmato proprio per contrastare il lavoro sommerso, hanno controllato quattro aziende agricole situate nella zona di Prati di Mezzo. I militari dell'Arma, dopo aver atteso il rientro delle greggi nelle rispettive aziende, hanno accertato che i quattro pastori posti a loro guardia non avevano un contratto di formazione e non risultavano essere mai stati assunti. Per questo sono stati segnalati al Nucleo carabinieri dell'ispettorato del lavoro per i successivi provvedimenti.