Sono iniziati i lavori di messa in sicurezza di un ulteriore tratto della superstrada, lungo il primo tronco, all'altezza dello svincolo "Sora Nord". Mercoledì mattina, infatti, il personale e i mezzi del Settore viabilità della Provincia di Frosinone hanno avviato il cantiere. I primi interventi riguardano l'eliminazione dei rigonfiamenti della carreggiata causati dalle radici degli alberi che costeggiano la strada; subito dopo verrà sistemato l'intero piano viabile attraverso la fresatura della vecchia pavimentazione nei tratti deformati, la messa in opera di un particolare tipo di asfalto (bynder) resistente alle sollecitazioni del traffico, oltre all'implementazione della segnaletica stradale.

Meteo permettendo, si proseguirà poi con la sistemazione di un altro tratto particolarmente usurato della superstrada, tra il chilometro 49 e il 50, che ricade nei territori di Fontechiari e Broccostella. «I lavori avviati su questa importante e trafficata arteria - spiegano in una nota congiunta il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il consigliere delegato alla viabilità Germano Caperna - rientrano in una serie più ampia di interventi, già attuati su altri lotti della stessa strada, per garantire la maggiore sicurezza possibile ai veicoli e ai mezzi pesanti che quotidianamente la percorrono. Continua, dunque, l'opera messa in campo dalla Provincia sulla rete viaria del territorio, con particolare riguardo ai tratti ad alta densità di circolazione, per assicurare ai cittadini strade quanto più possibili sicure e nelle migliori condizioni, anche in vista dell'im minente periodo invernale e condizioni meteorologiche difficili».

«Accolgo con soddisfazione l'avvio dei lavori da parte della Provincia in uno dei tratti più disastrati e pericolosi - ha commentato il sindaco Roberto De Donatis -. Sin dall'inizio del mandato abbiamo palesato la necessità di effettuare lavori in tempi rapidi e risolutivi. Ringrazio il presidente Pompeo e la Provincia per aver risolto il nodo delle competenze sul tratto della superstrada e aver finalmente dato il via libera al rifacimento di un tratto ad elevata percorrenza».