I lavori sono ufficialmente partiti e permetteranno di riportare in sicurezza alcune delle strade extraurbane che erano rimaste fortemente danneggiate a causa della violenta ondata di maltempo che nell'autunno del 2018 aveva colpito tutto il territorio. Nubifragi e trombe d'aria che portarono distruzione in tutto il centro Italia, anche Pontecorvo ne uscì particolarmente colpita con danneggiamento di diversi immobili e strade comunali. Infrastrutture che sono diventate particolarmente pericolose, per questo motivo dall'amministrazione si sono subito attivati per reperire le risorse stanziate dopo la dichiarazione di "stato di calamità".

Circa 90.000 euro saranno investiti su diverse arterie di collegamento che a causa delle avverse condizioni meteo era diventate particolarmente pericolose. Una situazione di insicurezza che aveva spinto molti cittadini a scegliere percorsi alternativi. Le condizioni del manto stradale erano precarie, al limite della transitabilità. Martedì mattina sono iniziati i lavori. Il cantiere ha iniziato il suo lento movimento che nel corso dei prossimi giorni lo porterà a percorrere alcune delle principali strade della città fluviale. complessivamente saranno interessate sei diverse strade di Pontecorvo.

La road map degli interventi prevede il completo recupero e il contestuale avvio di azioni di messa in sicurezza sulle strade comunali San Cosma – Santa Lucia, Fontana Merola, Traversa, Vallario, Le Cese, e Valletta. Particolarmente soddisfatto per l'avvio dei lavori il sindaco Anselmo Rotondo che ha affermato: «La messa in sicurezza è iniziata da contrada Ravano, dove si sono registrati, lo scorso anno, ingenti danni alla viabilità. Un intervento arrivato grazie all'interessamento del vice sindaco e assessore alla manutenzione Nadia Belli, al quale rivolgo il mio plauso per l'impegno. I lavori proseguiranno anche in altre contrade, dove sono stati segnali i danni. L'importato totale dei lavori è di 89.000 euro».