Hanno preso il via i lavori a Costantinopoli. I residenti guardano incuriositi l'arrivo degli operai sotto casa e giornalmente, specie chi è in pensione, si avvicina all'area delimitata dal cantiere per vedere da vicino l'avanzamento dei lavori.

«Siamo contenti -dice un gruppo di residenti- Dopo vent'anni si torna a pensare a questo quartiere -e aggiungono- Ringraziamo l'amministrazione comunale, il consigliere Massimiliano Bruni e il sindaco Roberto De Donatis che ci avevano promesso una riqualificazione e così è stato -concludono i cittadini- È per noi una gioia pensare che il prossimo anno i nostri nipoti potranno giocare in sicurezza. Aspettavamo ciò da tempo».

In effetti di tempo ne è passato. L'amministrazione De Donatis dopo tanto progettare, dopo più di tre anni dall'insediamento, ha mantenuto le promesse, soddisfacendo le aspettative dei residenti che per mesi hanno avuto incontri con gli amministratori, nella fase propedeutica al progetto, dove hanno sottolineato il loro punto di vista in riferimento alla nuova veste che l'area avrebbe acquisito. E dall'ente di corso Volsci, con determina dirigenziale n. 294 del 30 agosto 2019, e a seguito dell'esito positivo della verifica del possesso dei requisiti dichiarati in sede di gara e prescritti dalla normativa vigente, il dirigente del IV settore area lavori pubblici, ha ufficializzato l'aggiudicazione dei lavori a favore società "Edil Moter srl" per l'importo complessivo di 379.800,74 euro oltre iva al 10% di cui 361.397,71 euro al netto del ribasso e 18.403,03 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, oltre all'offerta tecnica presentata in sede di gara.

A vedere i mezzi operativi in azione, nei giorni scorsi, è stata la zona dove sorgerà il tanto chiacchierato campo da mini golf che ha creato tanto scetticismo in città. Piacerà o no? Avrà delle ricadute positive anche in termini turistiche? Sono risposte che la città avrà una volta che l'opera sarà terminata. Il direttore dei lavori, l'ingegnere Antonio Perruzza, parlando di tempi, aveva detto che il cantiere verrà smantellato per la primavera del prossimo anno. Non resta che attendere il 2020 per avere delle risposte alle domande.