Si aggirava con fare sospetto nel frazione sud della città ed è stato allontanato. Ieri mattina, il personale della squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di polizia di Formia, nell'ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal questore di Latina, procedeva al controllo di un cinquantenne residente ad Ausonia, fermato nella frazione del territorio del Comune di Penitro mentre si aggirava con fare sospetto tra le auto in sosta nei pressi di alcune esercizi commerciali.

Durante tale attività di controllo si appurava che lo stesso annoverava numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona e che la sua presenza sul territorio formiano non era giustificata da alcun motivo, pertanto si richiedeva al questore di Latina l'emanazione urgente del rimpatrio con foglio di via obbligatorio nel proprio comune di residenza, provvedimento che veniva prontamente decretato e notificato all'interessato.

Analoga misura veniva eseguita nella mattinata ieri a carico di due fratelli questa volta residenti nella vicina Regione Campania, sorpresi nel centro cittadino mentre si aggiravano furtivamente tra i clienti degli esercizi commerciali; anche in questo caso si appurava che i due uomini, con a carico svariati precedenti penali, non avevano motivo di trattenersi nel comune formiano e, rientrando nella categoria delle persone pericolose, su proposta del Commissariato di Formia venivano rimpatriati nei rispettivi comuni di appartenenza con provvedimento di foglio di via.

Emesso dal questore della Provincia di Latina. L'applicazione delle misure, che impedirà ai tre soggetti di ritornare a Formia per tre anni pena l'arresto si inserisce in una più ampia azione di prevenzione messa su tutto il territorio di competenza dal Commissariato di pubblica sicurezza di via Olivastro Spaventola a Formia.