Ritardi nel parto, quattro medici finiscono nei guai. La questione riguarda una coppia di giovanissimi genitori che, nel 2016, hanno raggiunto il Santa Scolastica per la nascita del loro primo figlio. Dolori lancinanti spingono la donna in ospedale dove, dopo la visita, viene rimandata a casa.

Il parto avverrà due giorni dopo. Il piccolo riporterà gravissime lesioni neuro-vegetative. Un forte braccio di ferro con la procura a cui si oppone la coppia, assistita dagli avvocati Paolo Marandola e Benedetta Altobelli. Ora la procura ha formulato un'imputazione coatta nei confronti di quattro medici, che quindi andranno sotto processo.