Sono in corso da ore, dalle prime luci dell'alba di oggi, decine di perquisizioni domiciliari a carico dei seguaci del Bambinello - in specie del gruppo religioso denominato Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme - e di persone in qualche modo vicine al movimento religioso. 

Un blitz che è scattato all'alba e che sta vedendo in azione decine di mezzi e di uomini delle forze dell'ordine, che hanno esteso i controlli anche nella vicina Atina, sempre nei confronti di persone che gravitano intorno al gruppo religioso. 

Al momento non è dato sapere il motivo del blitz e delle perquisizioni, neppure, quindi, l'eventuale ipotesi di reato che ha spinto le forze dell'ordine a muoversi in modo tra l'altro così massiccio. Il fatto ha destato grande clamore nei due centri interessati, letteralmente assediati dalle forze dell'ordine.

Tutti sono in attesa di conoscere le ragioni delle perquisizioni a carico dei componenti o "simpatizzanti" di un gruppo religioso molto seguito in tutta Italia, ma spesso al centro di polemiche in merito alla gestione del "Santuario", costruito nel luogo dove molti anni fa la famosa Giuseppina affermò di aver visto il Bambinello, "poteri" che sarebbero poi stati "trasferiti", dopo la sua morte, ad altre persone. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI

Oltre venti mezzi delle forze dell'ordine all'alba si sono presentati presso il Santuario del Bambinello di Gallinaro. Un vero e proprio blitz, che ha sorpreso i cittadini del piccolo centro e del quale, per ora, si ignorano le ragioni. Il fatto, comunque, ha destato grande clamore nel paese. Stessi movimenti di forze dell'ordine ad Atina dove sarebbero entrate in azione almeno dieci pattuglie. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI

di: La Redazione