Fatture per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di documenti contabili, uso di fatture per operazioni inesistenti. Sono le accuse per le quali ieri il pubblico ministero Alessandro Di Cicco ha chiesto il rinvio a giudizio di Franco Minotti, 70 anni, di Frosinone, Giorgio Rea, 40, di Sora, Gianluca Calicchia, 44, di Frosinone, Alessandro Casinelli, 35, di Sora, suo padre Ugo, 65, e Patrizia Ferri, 39, di Sora difesi dagli avvocati Fernando Picchi, Vincenzo Galassi, Nicola Ottaviani e Mario Salomone.

Il gup Antonello Bracaglia Morante dopo aver fatto discutere le difese ha rinviato l'udienza a novembre per le repliche e la decisione se accogliere o meno la richiesta di rinvio a giudizio. L'inchiesta ha interessato Service & service, Ortopedia Italia, Sms srl.