Una doccia fredda la comunicazione data di persona dagli ingegneri dell'Anas agli amministratori comunali: i semafori che il Comune ha comprato per installarli sulla via Casilina, nel centro abitato di Osteria della Fontana, non sono stati autorizzati da Astral e non saranno mai autorizzati da Anas.

Dopo mesi di richieste e implorazioni, i collaboratori del sindaco Natalia sono riusciti a incontrare i responsabili tecnici dell'ente che da gennaio 2019 ha rilevato la competenza sulla Casilina. Seduti al tavolo di un bar della zona c'erano ingegneri e collaboratori dell'Anas venuti da Roma; ad attenderli gli assessori Carlo Marino e Valentina Cicconi, i consiglieri Alessandro Cardinali, Pierino Naretti e Vincenzo Proietti, l'ingegnere e i geometri dell'ufficio tecnico comunale.

I semafori, acquistati dal Comune all'epoca dell'amministrazione Bassetta, si troverebbero da mesi nei magazzini al piano seminterrato della Palazzina della giustizia, sede dei comandi di Polizia locale, Guardia di finanza e Carabinieri forestali. Alle insistenti domande dei cittadini su quando sarebbero stati installati, la risposta è stata: «Tra poco, stiamo ultimando la predisposizione delle postazioni».

Secondo quanto appreso dai colloqui di ieri mattina, invece, l'Astral non ha mai autorizzato l'installazione dei semafori al bivio della farmacia e a quello per Eurytmia, e la stessa Anas considererebbe la proposta tecnicamente inaccettabile. Relativamente alla pavimentazione, invece, sarebbero state fornite ampie rassicurazioni. Sull'argomento si sono alternate varie prese di posizione; da una parte la politica, con i candidati di zona chiamati a dar conto delle promesse, dall'altra i residenti che hanno risposto all'appello di Serenella Poggi e Federica Ferretti, le due coriacee imprenditrici del posto, firmando una petizione.

La pavimentazione, dove non addirittura ceduta, presenta avvallamenti e sconnessioni tali da essere impraticabile sia dagli automezzi che dai pedoni, e la rabbia ha avuto ormai il sopravvento. I lavori di sistemazione sarebbero imminenti, sicuramente prima dell'inverno. Una notizia che rasserenerà gli animi.