Dopo dieci anni di onorato servizio, Giulietta esce di produzione. Sulla notizia non c'è ancora il timbro dell'ufficialità da parte della dirigenza aziendale di Fca ma secondo quanto trapela da ambienti beninformati di Alfa Romeo interni allo stabilimento di Cassino, la compatta di segmento C dovrebbe terminare la corsa già nel primo semestre del 2020, quindi sulle linee resteranno solo Giulia e Stelvio. Poi, nel secondo semestre del 2020, arriverà in fabbrica il Levantino: il Suv ibrido della Maserati.

Un viaggio iniziato nel 2010
Secondo indiscrezioni non confermate Alfa Romeo Giulietta, che ha iniziato il suo "viaggio" a Cassino nel 2010 sarebbe giunta al suo capolinea. Tuttavia la possibilità che lo storico marchio milanese decida di concentrarsi nel segmento C del mercato solo su Alfa Romeo Tonale non stupirebbe più di tanto. Del resto il mercato sembra andare sempre più verso quella direzione. In Europa ormai si vendono quasi solo Suv mentre le immatricolazioni di Alfa Romeo Giulietta continuano a crollare mese dopo mese. Visto il calo degli ordinativi in attesa del debutto di Tonale, Alfa Romeo potrebbe dunque concentrare la sua produzione solo su Alfa Romeo Giulia e Stelvio che a breve riceveranno l'aggiornamento di metà carriera.

Inoltre ricordiamo che il prossimo anno dovrebbe partire la produzione delle versioni ibride delle due celebri vetture.
Alfa Romeo Giulietta in futuro potrebbe tornare con una nuova generazione. Ma questo non avverrebbe però molto presto.
Si deciderà prossimamente, per ora si registra il calo delle vendite della vettura: insieme a Giulia e Stelvio ha quasi dimezzato le immatricolazioni nei primo nove mesi del 2019.

Immatricolazioni giù del 46,7%
A settembre c'è stata una ripresa del mercato dell'auto in Italia con una crescita del 13,4%. In tale contesto Fca è cresciuta di oltre l'11% e il marchio Alfa Romeo di oltre il 33%. Tuttavia i dati del mese appena trascorso non possono, da soli, invertire il trend del 2019: nei primi nove mesi dell'anno si registra difatti un calo del 46,78% del marchio Alfa Romeo.
L'anno scorso al 30 settembre erano stati venduti 37.427 modelli a marchio Alfa, ora la conta si ferma a 19.919 con una quota che scende dal 2,51% all'1,36%.