La scorsa notte a Ferentino, i militari del NORM della Compagnia di Anagni hanno arrestato un 43enne residente nella provincia di Roma (già censito per reati inerenti gli stupefacenti, la persona ed il patrimonio), resosi responsabile dei reati di "sequestro di persona e rapina".

L'uomo, allo scopo di ottenere una grossa somma di denaro da un cittadino del luogo, lo conduceva in una località impervia dove, dopo averlo minacciato e colpito alla testa con un oggetto contundente, si impossessava del suo portafogli contenente la somma di più di 2.000 euro. Successivamente il malfattore si recava presso l'abitazione del malcapitato dove, allertati dalla moglie di quest'ultimo, veniva sorpreso dai militari operanti mentre tentava di entrare al fine di impadronirsi di un'altra somma di denaro presente in casa.

Nella circostanza la vittima faceva ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell'Ospedale di Frosinone. Affetto da trauma cranico con ferita L.C, è stato dimesso con giorni 10 di prognosi.

L'arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone in attesa del rito direttissimo.