Fino a 2.500 euro per avere la patente garantita ma truccata. Nell'inchiesta aperta dalla Polizia di Caserta sulle "patenti facili", anche il gestore - già titolare di un'autoscuola di Cassino e socio di diverse realtà sul territorio - domiciliato nella città martire: Donato Ferraro, 68 anni campano, titolare per lungo tempo di una nota autoscuola della città martire, è stato rintracciato questa mattina a Cassino dalla Digos di Caserta e dalla Squadra Mobile di Frosinone. Gli agenti del dottor Genovesi, insieme ai colleghi del dottor Corazzini, hanno così arrestato il sessantottenne, trasferendolo in carcere.

In tutto, tra misure in carcere e ai domiciliari, sono state 13 le persone arrestate, tutte della vicina Campania: oltre a Donato Ferrari, in carcere sono finiti anche Silvestro Ferraro, 61 anni di Sparanise; Giuseppe Ferraro, 44 anni di Napoli; Francesco Arpino, 28 anni di Caserta; Franco Di Dio, 34 anni di Marcianise; Vincenzo Di Dio, 36 anni di Caserta; Francesco Iadicicco, 26 anni di Marcianise; Antonio Barbato, 60 anni di Piedimonte Matese. Ai domiciliari sono invece finiti Francesco Ferraro, 23 anni di Maddaloni; Raffaele Longobardi, 67 anni di Caserta; Pasquale Fusco, 49 anni di Caserta; Gaetano Aurilio, 65 anni di Bellona; Xhoni Malaj, 40 anni, albanese.