"Nonno Vigile": pubblicato l'avviso di selezione degli operatori di vigilanza all'esterno delle scuole per lo svolgimento di attività socialmente utili. Gli interessati devono produrre domanda entro le 12 del 15 ottobre. Il comune di Ripi ha pubblicato l'avviso, per il reclutamento dei nonni vigili, destinati ad occuparsi del servizio di volontariato finalizzato a garantire la vigilanza nelle aree adiacenti gli istituti scolastici e i giardini pubblici frequentati da bambini. Possono produrre domanda i cittadini appartenenti alla terza età. L'iniziativa è utile sia in termini di sicurezza, ma anche per la valorizzazione delle risorse a riposo che, impiegate in questa attività di volontariato, sono valorizzate.

I nonni si sentono utili, perchè protagonisti di un progetto di sicurezza destinato ai piccoli utenti, il comune invece può disporre, senza aggravio economico, di personale impegnato nella vigilanza ed il controllo. Un modo anche per avvicinare le nuove generazioni a quelle più mature e creare legami importanti. «Si tratta di un progetto con finalità di rilevanza sociale spiega il sindaco Piero Sementilli che si pone come obiettivo prioritario quello di coinvolgere i residenti nel comune di Ripi nello svolgimento di attività di vigilanza a presidio dei plessi scolastici e delle aree pubbliche».

«Un'iniziativa continua il primo cittadino che promuovere l'impegno civico e che tutela la sicurezza dei bambini nei momenti di entrata e di uscita dalla scuola. Un modo per valorizzare risorse a riposo e far sentire ciascuna componente della comunità locale parte attiva della vita sociale locale». «Invito conclude gli interessati a candidarsi entro il 15 ottobre». Chiaramente si tratta di un'attività prestata esclusivamente a titolo di volontariato, senza vincolo di subordinazione gerarchica e senza l'esistenza di un rapporto di pubblico impiego.