Immaginate di aprire la portiera di un'auto e ritrovarvi in un bar. Tra sedute in pelle, drink, luci soffuse e musica. Magari con un barman freestyle che si esibisce per voi e vi offre anche un cocktail.
Una scena da film? No. Tutto vero. E accadrà il prossimo weekend al Motor Passion, l'attesissimo evento dedicato ai motori in scena al Parco Matusa da venerdì a domenica. Come in ogni manifestazione motoristica che si rispetti, non poteva mancare uno spazio dedicato al tuning, tra auto trasformate e modificate con allestimenti che lasceranno senza fiato.

L'area ingresso curva nord del Matusa, per l'occasione, si trasformerà in un vero e proprio contest dimostrativo con stand di tuning estetico. Dalla "Smart" allestita come un bar, a quella trasformata in una consolle con un dj pronto a mixare suoni e ad intrattenere i presenti con musica e dj set. Con gli esperti del settore sarà possibile scoprire le nuove frontiere del tuning. In particolare quelle connesse alla tecnologia. Gli installatori di Audiomania dimostreranno come l'installazione di internet in auto possa completamente cambiare la nostra idea di viaggio. Perché tuning è anche questo: avere Google, Facebook, YouTube, Instagram e ogni altro tipo di applicazione su un tablet installato all'interno di un veicolo. E quello presente al Motor Passion, a scopo dimostrativo, non sarà un veicolo qualunque ma un'Alpine, la demo car che non ha bisogno di presentazioni. Gli appassionati avranno la possibilità di toccare con mano le modifiche e apprezzare l'efficienza che uno strumento wifi montato in auto può garantire.

Tuning estetico è, nemmeno a dirlo, anche interni auto. Dagli allestimenti più stravaganti a quelli più raffinati, dagli interni in pelle a quelli con tessuti e stampe più originali, il tuning permette di trasformare l'abitacolo e durante la tre giorni al Parco Matusa sarà possibile assistere anche a questo. Insomma, ce ne sarà per ogni genere di passione. Non solo tuning, però. Al Motor Passion spazio anche al wrapping. Personalizzare la propria auto, grazie alle pellicole di ultima generazione, è possibile in poco tempo e in poche semplici mosse.

"Massimo Wrapping" tra i "decoratori" più esperti del settore, vincitore di numerosi premi, da Napoli arriverà nel capoluogo per "incartare" e "scartare" auto, mostrando ai presenti quanto siano infinite le combinazioni disponibili sul mercato. Dalle pellicole per oscurare i vetri a quelle colorate e a fantasia per la carrozzeria. Niente più verniciatura e auto lasciate giorni e giorni in carrozzeria, gli esperti presenti alla manifestazione mostreranno come sia veloce personalizzare un'auto.

Tra le ultimissime tendenze del settore, quella di "opacizzare" il colore della carrozzeria. Il nero opaco, ad esempio, è tra gli allestimenti più richiesti sul mercato. I costi sono nettamente inferiori rispetto a quelli richiesti con la verniciatura e le tempistiche quasi azzerate. Ecco perché negli ultimi anni sono sempre più numerosi gli amanti delle auto che si avvicinano al wrapping. Il Motor Passion sarà dunque un'occasione per scoprirlo in una cornice unica come quella del Parco Matusa. 

PILLOLE DI MOTOR PASSION

Uno spazio riservato ai quad
In una rassegna motoristica come il Motor Passion non poteva mancare un'area dedicata ai quad. I migliori sul mercato, dai modelli ATV a quelli UTV, saranno esposti dalla Motorpama di Monte San Giovanni Campano, azienda leader nel settore. Concettualmente derivati dagli ATV, i quad furono pensati per il trasporto di persone e cose su percorsi di fuoristrada particolarmente difficili e accidentati. Nacquero durante i primi anni Sessanta del XX secolo, in Canada. In Italia non erano ancora diffusi e rimasero per diverso tempo confinati nel Nord America. Poi arrivarono anche in Europa, grazie alla loro capacità di trasformarsi in veicoli sportivi. Rispetto agli ATV, i quad hanno in seguito perduto le caratteristiche più estreme guadagnando però in leggerezza e maneggevolezza sul terreno. Caratteristica che oggi permette ai quad di essere utilizzati nel mondo delle competizioni da cross. 

Le auto d'epoca in mostra
Tante le attrazioni per gli amanti dei motori durante la tre giorni al Parco Matusa. Tra queste, l'esposizione delle auto d'epoca del "Camef "di Frosinone. Domenica 29, circa venti tra le più "storiche" auto in circolazione saranno in scena in un'area a loro dedicata. Dalla Jaguar Xk rossa del 1958 alla "cinquantenne" Fiat 124 Sport Spider, passando per la Flavia 2000 coupé. E ancora, una Lancia Aurelia B20 degli ultimi anni 50, una delle auto alle quali è concesso partecipare alla Mille Miglia. E poi una Lancia B24 spider e tante altre auto dal valore inestimabile. Un valore economico ma soprattutto storico e culturale impossibile da quantificare. Lo stesso che iI Camef cerca di preservare. I presenti avranno l'opportunità di ammirare i veicoli esposti, di conoscerne la storia e di fotografarli. Molte delle auto esposte, il 5 e il 6 ottobre prossimi, saranno protagoniste del "Giro Valle del Liri 2019".