Il nome dell'operazione a firma del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza, "Caccia al tesoro", già bastava a raccontare la complessità della vicenda finita ieri in tribunale. Dentro, quasi due milioni di euro e dodici indagati per peculato (posizioni poi per lo più archiviate) oltre a una serie di complessi accertamenti nei Comuni di Cassino, Sora e Isola del Liri.

La vicenda della Gosaf, società incaricata della riscossione tributi, per le contestazioni che fanno riferimento al secondo semestre del 2014 hanno portato ieri all'apertura del processo nei confronti di Piccoli, presidente del Cda della società imputato insieme a Gabriele per una ipotesi di peculato. A rappresentare gli imputati, D'Auria e Macioce. La somma "sotto la lente" supera il milione e mezzo.

Il Comune di Cassino, attraverso l'avvocato Giancarlo Corsetti, si è costituito parte civile. Anche quello di Sora, con l'avvocato Debora Natalizio.