Maxi retata anti-droga: alle prime luci dell'alba circa 60 Carabinieri delle Compagnie di Frosinone ed Alatri, con l'aiuto di due unità cinofile e un elicottero hanno dato esecuzione a 13 provvedimenti di custodia cautelare, di cui 6 in carcere, 2 ai domiciliari e 5 divieti di dimora con obbligo di presentazione. I vari indagati sono ritenuti responsabili a vario titolo di acquisto, trasporto, detenzione e spaccio di hashish e cocaina, avvalendosi tra l'altro si soggetti con handicap psichiatrici. I responsabili di questo traffico di droga sono stati individuati in alcuni personaggi di nazionalità rumena ed albanese, i quali grazie alla 'collaborazione' di personaggi locali gestivano diverse piazze di spaccio in provincia, come Ferentino, Fiuggi, Alatri, Vico nel Lazio e Frosinone. Il primo importante riscontro si è avuto quando a Ferentino è stata localizzata presso un'autocarrozzeria un'auto i cui serbatoi erano stati sostituiti con 'siluri' adatti a trasportare gli stupefacenti. Il giro criminoso debellato portava nelle tasche dei suoi gestori ingenti somme di denaro. Le indagini su tale 'commercio' si sono concluse lo scorso dicembre e oggi è stata data esecuzione alle misure di cui sopra. Al termine delle operazioni, gli arrestati sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Frosinone, tranne la donna che è stata condotta al carcere femminile di Rebibbia e dei due posti ai domiciliari.

Dalle prime ore della mattinata i Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone stanno dando esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dall'Ufficio Gip del Tribunale di Frosinone su richiesta della locale Procura (dottor Adolfo Coletta) a carico di 13 persone, tutte ritenute responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L'attività di indagine, avviata nel mese di marzo 2018 grazie a notizie fiduciarie e al ritrovamento di autovetture modificate per occultare sostanza stupefacente ha consentito di accertare l'esistenza nella provincia di un autonomo "gruppo" criminale con a capo cittadini albanesi che nel tempo avevano allestito, in particolare neo comuni di Ferentino, Fiuggi, Frosinone, Alatri ed Ostia, diverse piazze di spaccio di hashish e cocaina nonché individuare i canali di approvvigionamento dello stupefacente proveniente dal Nord-Italia.

I dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.30 presso il comando provinciale carabinieri di Frosinone

di: La Redazione