Cani randagi, convenzione con il vicino Abruzzo. L'ente volsco ha scelto di affidare il servizio di ricovero e mantenimento dei cani randagi del comune di Sora al "Canile Marsicano s.r.l." con sede in Lecce dei Marsi, provincia dell'Aquila, che già ha trentacinque amici a quattro zampe dalla terra volsca.

Nella determina dei primi di settembre è indicato che tale scelta avrà durata un anno ed al giorno il costo "dell'ospitalità" per ogni cane sorano sarà, oltre l'iva, di due euro. «Il fine che l'amministrazione intende raggiungere è quello del ricovero, mantenimento e cura dei cani randagi catturati nel territorio comunale, nonché la tutela della pubblica incolumità", fanno sapere della casa comunale.
"Infatti l'oggetto del contratto consiste nella fornitura del servizio di ricovero, mantenimento e cura dei cani randagi catturati nel comune di Sora. Il contraente viene scelto con affidamento diretto ai sensi di legge".

In totale il comune di Sora ha impegnato come spesa di previsione 27mila euro Iva inclusa sul bilancio 2019 e 10mila euro, sempre Iva inclusa, sul bilancio 2020. Questa strada è stata percorsa in pieno rispetto dell'articolo 2 comma 1° let. B della legge regionale n. 34 del 21/10/1997: "Tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo che prevede assicurare il ricovero, la custodia ed il mantenimento dei cani nelle strutture sotto il controllo sanitario dei servizi veterinari delle aziende Usl; i canili pubblici possono essere affidati in tutto od in parte in gestione, mediante convenzione, alle associazioni di volontariato animalista e per la protezione degli animali di cui all'articolo 23, comma". In arrivo quindi novità.