Alle 3.30 della notte scorsa durante la manifestazione denominarla "Notte bianca" veniva tratto in arresto dopo un inseguimento a piedi B.E.M, nato in Marocco, 23 anni, residente ad Arnara in via Sterpara, responsabile di ben 5 furti con destrezza in cui sottraeva portafogli e 1 iPhone 8s.

Dopo l'ultimo furto si dileguava nelle vie circostanti alla manifestazione e veniva inseguito dai carabinieri della locale Stazione che riuscivano a bloccarlo con non poche difficoltà dopo circa trecento metri. Seppur ammanettato, il giovane riusciva a liberare una mano e a tentare nuovamente la fuga. A quel punto, con l'ausilio di 3 allievi marescialli della scuola di Firenze e di un poliziotto, liberi dal servizio, veniva bloccato. La refurtiva è stata recuperata e restituita agli aventi diritto.

I militari della Stazione di Ferentino hanno riportato lesioni guaribili in 3 giorni. Il marocchino, dopo le formalità di rito, è stato portato nella casa circondariale Frosinone a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Dovrà rispondere dei reati di furto, resistenza, lesioni ed altro.