Ha riportato ustioni sul viso e su entrambe le braccia, ma le sue condizioni generali sono buone. Così i medici del policlinico romano che lo hanno in cura fanno filtrare il loro ottimismo: con le cure adeguate il giovane magrebino se la caverà.

L'uomo, da tempo residente in paese, è stato investito l'altra sera in casa sua dal violento scoppio causato dalla fuoriuscita di gas dal fornello della cucina, come lui stesso avrebbe riferito dopo essersi ripreso dallo shock. Sul posto, un'abitazione all'ingresso del paese, adiacente alla villa comunale, si sono precipitati i soccorritori del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della vicina stazione di Casalvieri, avvertiti dall'inquilino del piano di sopra, anche lui immigrato dal Nord Africa anni fa, rimasto incolume.

L'esplosione è stata potente, si è avvertita fino a cinque chilometri di distanza. Danni ingenti all'abitazione, posta sotto sequestro dai carabinieri per i rilievi e le indagini sull'accaduto.