Un'estate "calda" sul fronte incendi per le montagne della provincia di Frosinone. Dopo i roghi che, nel mese di agosto, hanno devastato i monti tra San Donato Valcomino ed Alvito, nel corso di questa settimana nuovi incendi sono divampati nella zona e nei boschi limitrofi.

Tempestivo e fondamentale, come sempre, l'intervento dei volontari della protezione civile. Martedì pomeriggio mentre gli uomini della protezione civile di Pescosolido erano impegnati, insieme ai colleghi di Sora, Settefrati ed Atina, nella bonifica dell'incendio divampato ad Alvito, la Sala Operativa ha richiesto il loro supporto tra Campoli Appennino e Pescosolido, in località, Acquevive per un altro principio d'incendio. 

Arrivati sul posto i volontari hanno fatto il possibile per domare le fiamme, riuscendo ad evitare che si propagassero. Nel frattempo, il proprietario di un terreno sopra la scarpata li ha informati, preoccupato, della presenza di un fienile a rischio. Una situazione di totale emergenza. Fortunatamente, anche grazie all'arrivo dei vigili del fuoco di Sora, giunti nel frattempo, il peggio è stato scongiurato. 

Volontari e vigili del fuoco sono riusciti a domare il fuoco fino al totale spegnimento, limitando i danni alla flora e alla fauna ma anche i disagi alla circolazione stradale. Una sinergia fondamentale e un impegno costante che, in ogni situazione d'emergenza, vede i volontari della protezione civile in azione al fianco degli organi preposti.