Via le erbacce dalle strade: il Comune pulisce da solo il territorio con il trattore comunale, ma chiede il supporto dei cittadini e degli altri Enti. In questi giorni per le vie della città è al lavoro il trattore di proprietà dei santeliani, senza dover quindi ricorrere a ditte esterne. «Come promesso -ha commentato il sindaco Roberto Angelosanto- è scelta di questa amministrazione provvedere alla pulizia delle strade dalle erbacce e dai rovi mediante l'utilizzo del trattore comunale, senza ricorrere all'affidamento a terzi e quindi senza costi aggiuntivi per i cittadini».

Gli interventi di pulizia sono stati predisposti su tutto il territorio comunale, ma c'è la necessità che tutti collaborino dai cittadini fino agli enti sovracomunali. «Nei prossimi giorni e settimane verranno servite tutte le strade comunali, secondo un programma di interventi fondato sulle priorità -ha evidenziato il primo cittadino santeliano- Ringrazio tutti i miei concittadini, per la pazienza avuta nell'attesa del trattore e invito tutti a provvedere alla pulizia e allo sfalcio dei terreni privati, nel rispetto dell'ordiinanza emessa. Se tutti noi, Provincia, Comune e cittadini, ciascuno per quanto di propria competenza, facciamo la nostra parte, il paese sarà più pulito e più bello».

Un intervento capillare per dare decoro a tutto il territorio e nelle zone colpite dall'abbandono dei rifiuti. Infatti Sant'Elia, come gli altri comuni del Cassinate, non è immune a questo terribile fenomeno. Colpite soprattutto le zone periferiche della città. Prima dell'estate decine e decine di bustoni dell'immondizia erano stati trovati lungo il Fiume Rapido, ormai quasi del tutto ricoperti dalla vegetazione.
In altre aree vecchi frigoriferi, pneumatici e immondizia di ogni tipo lasciati anche sotto il cartello di "Divieto di scarico". Un intervento su tutto il territorio santeliano che vuole anche scoraggiare i furbetti della differenziata.