Peculato e truffa, chiesta la condanna. Tre anni e tre mesi di reclusione e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici è la richiesta avanzata dal pubblico ministero Fusco a carico dell'ex dirigente del commissariato di Cassino, il vice questore Francesco Putortì.

Il funzionario della Polizia di Stato è finito sotto processo per i reati di peculato e falso. Un'indagine portata avanti dalla squadra mobile di Frosinone ha evidenziato una serie di presunti illeciti che il vice questore avrebbe commesso a danno della Pubblica Amministrazione. Il pm ha fatto le sue richieste, la discussione della difesa è stata rimandata al 24 ottobre, in quell'occasione, presumibilmente, sarà emessa anche la sentenza.