Il paese sembra sotto assedio dei cinghiali. Questa la considerazione che si trae dopo aver ascoltato le testimonianze di numerosi cittadini di Picinisco che a vario titolo hanno avuto un incontro ravvicinato con l'animale selvatico.

Come quella di una signora intenta a fare la solita passeggiata quotidiana lungo via Santa Croce quando, lungo una salita, si è vista venire incontro una coppia di cinghiali: dopo aver realizzato chi avesse di fronte, presa dalla paura ha iniziato a urlare fin quando alcuni residenti del posto non sono corsi in aiuto scacciando i due cinghiali che subito hanno guadagnato il vicino bosco inoltrandosi nella faggeta.

Altro incontro ravvicinato, anzi doppio, è capitato a un pensionato del paese che vive in contrada Macera: l'uomo si era recato nel frutteto adiacente la sua abitazione per raccogliere alcuni frutti. Tutto bene per alcuni minuti ma poi è stato circondato da almeno cinque cinghiali tra cui due adulti e la loro prole: evidentemente l'uomo uscendo di casa e recandosi nel frutteto aveva interrotto il banchetto dei suini che stavano cibandosi dei frutti caduti a terra, poi, visto che il pensionato era di modi tranquilli e soprattutto era solo, si sono riavvicinati per riprendere il pranzo interrotto.

Preso coraggio e facendo finta di niente, il pensionato ha guadagnato in fretta l'uscio di casa dove si è barricato fino a che i cinghiali non sono andati via. In precedenza lo stesso uomo se ne era visti due davanti all'uscita del garage, ma quella volta era in macchina e non ha avuto timore più di tanto.

Oltre agli incontri ravvicinati, si segnalano danni ingenti causati dai cinghiali che devastano le colture: «Nella notte tra venerdì e sabato hanno razziato l'uva - racconta il proprietario di un vigneto alle porte del centro - Sono stato costretto a rinforzare le protezioni perimetrali e a raddoppiare il reticolato, sobbarcandomi le relative spese, per colpa dell'indiscriminata presenza di questi animali che si sentono praticamente liberi di scorrazzare per l'intera Valle di Comino».
Ultimo avvistamento domenica sera ad Atina in contrada Valle Giordana: erano in due.