Non si è mai rassegnata alla fine della storia d'amore con il suo ex compagno. Con un procedimento in corso per stalking, una frusinate di 45 anni l'altra sera è andata alla ricerca del suo vecchio fidanzato.
Alla fine lo ha trovato all'interno di un bar della parte alta di Frosinone. Ed è stato il pandemonio con il risultato che la donna è finita agli arresti domiciliari.

La donna stando a quanto ricostruito dalla questura avrebbe cominciato a insultare l'amico. Parole pesanti e toni sempre più accesi. Anche perché lui, che voleva passare qualche momento in relax, non ha per nulla gradito. Al che i presenti, temendo che la situazione potesse degenerare, hanno richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Ma la quarantacinquenne, nemmeno all'arrivo degli agenti delle volanti si è placata. Ed è stato a quel punto che la frusinate ha cambiato obiettivo. E si è scagliata contro gli agenti. A una poliziotta stando alle accuse ha sferrato un calcio, e poi ha strattonato anche il collega. A quel punto gli agenti l'hanno accompagnata in questura.

La donna è stata arrestata e posta agli arresti domiciliari con le accuse di oltraggio, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Del caso se occupa il pm Samuel Amari. All'udienza di convalida l'arrestata sarà difesa dall'avvocato Andreina Ciotoli.