Fare gli slalom tra i pezzi di asfalto e i pezzi di ferro. I piccoli studenti aquinati sono tornati tra i banchi ma, nel percorso per arrivare alla scuola, i genitori si sono preoccupati per le diverse insidie rappresentate dai lavori in corso per il rifacimento dei marciapiedi. A raccogliere i malumori è stata Lorenza Di Brango, consigliere comunale di minoranza e mamma: «Diversi genitori ieri mattina si lamentavano per le condizioni dei marciapiedi davanti le scuole elementari, specie di fronte il cancello principale, con pezzi di asfalto e anche di ferro che rappresentavano un pericolo per i bambini». Il consigliere di minoranza non critica gli interventi ma la scelta del periodo in cui farli.

«Bene i lavori per il rifacimento in atto, ma forse intempestivi - ha commentato Di Brango -. In ogni caso il sindaco, durante la riunione a scuola, ha già detto che i disagi verranno risolti a breve. Noi ce lo auguriamo e monitoriamo, non per sollevare sterili polemiche, ma per fare in modo che il pericolo venga rimosso. Ovviamente ben contenti che finalmente alcuni marciapiedi vengano sistemati». Situazione che subito è stata risolta. Dopo la segnalazione ai vigili urbani il pezzo di ferro è stato rimosso e sistemato: «Era questo l'obiettivo, non le polemiche», ha concluso il consigliere Di Brango.