I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, giovedì scorso, hanno dato esecuzione, a carico di un sessantaduenne del luogo, al provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Frosinone dell'applicazione della misura cautelare dell'allontanamento immediato dalla casa familiare.

L'uomo lo scorso 28 agosto è stato denunciato dai militari poiché resosi responsabile dei reati di "lesioni" e "maltrattamenti in famiglia" nei confronti della moglie convivente, la quale a seguito delle lesioni riportate era costretta a fare ricorso alle cure dei medici.

Già il 24 febbraio 2018 l'alatrense era stato sottoposto alla medesima misura cautelare, avendo commesso gli stessi reati nei confronti della consorte, terminata il 30 agosto 2019 per decorrenza dei termini. In considerazione della reiterazione nella condotta delittuosa, è stato ritenuto opportuno applicare di nuovo tale misura nei confronti del sessantaduenne.