Il campo di calcio a cinque di Sant'Apollinare da domani si chiamerà "Angela Clementina Vallò". E così il marito, l'imprenditore piemontese Dario Cipollone, potrà esaudire il desiderio di far vivere il nome dell'amata in eterno.

Il campo sportivo, infatti, è nato grazie alla donazione di cinquantamila euro disposta dall'uomo a favore del Comune di Sant'Apollinare, nel quale lui e Angela hanno trascorso parte della vita insieme, essendo lei originaria della valle dei santi, con l'obiettivo di far ricordare a più persone possibili la sua adorata moglie, scomparsa tre anni fa.

La Giunta municipale lo scorso anno ha approvato il progetto esecutivo, che attraverso un finanziamento concesso dal Coni credito sportivo servirà al completamento e alla messa in sicurezza della nuova struttura sportiva che sarà utilizzata da tutti i giovani del paese. «Abbiamo realizzato un campo di calcetto attiguo agli impianti sportivi -ha spiegato il sindaco Scittarelli- riqualificando una zona importante per la collettività e per i giovani finora costretti ad andare in altri paesi e dando attuazione al desiderio del caro amico Dario».

«Il mio intento – ha detto il marito di Angela Vallò – non è ispirato da megalomania, ma dalla volontà che mia moglie sia ricordata presso gli amici, i parenti, nel paese in cui abbiamo anche una casa». L'inaugurazione della struttura di via Indipendenza è fissata alle 17,00. Il taglio del nastro, che sarà presieduto dal sindaco Enzo Scittarelli e dall'Amministrazione comunale, sarà seguito dalla benedizione religiosa del campo e da un rinfresco. Prevista la partecipazione delle autorità civili, militari e religiose. Dopo la cerimonia di inaugurazione, gli sportivi di Sant'Apollinare daranno luogo ad una partita di calcio a cinque a cui tutti potranno assistere gratuitamente.