Vulcanico. E soprattutto in prima linea al fianco dei malati. Ora Carmine Di Mambro si mette a disposizione di tutti i malati oncologici per la richiesta di rimborso ticket in condizioni di esenzione per patologia.

L'ex consigliere comunale fissa l'ennesimo obiettivo per migliorare le condizioni dei pazienti, quelli oncologici in particolare: rimborso totale del ticket, qualora siano costretti a eseguire le necessarie prestazioni in strutture private. L'ex amministratore evidenzia la parola "costretti", perché a volte può capitare che  per motivi personali o per evitare le lunghe file di attesa, può accadere che le strutture pubbliche non siano in grado di rispondere alle esigenze dei malati. 

«Appare evidente - esordisce l'ex consigliere comunale - che qualcosa non funzioni nella sanità regionale dando uno sguardo al sistema di rilevazione tempi di attesa per visite ed esami diagnostici pubblicato sul sito della Regione a cui bisogna aggiungere le note problematiche del Distretto Asl Frosinone e a farne le spese sono i tanti pazienti affetti da patologia neoplastica con codice esenzione 048, che si trovano a dover pagare degli esami diagnostici eseguiti in strutture diverse da quelle pubbliche regionali o extraregionali.

E questo perché il codice 048 dà diritto all'esenzione ticket per tutto ciò che riguarda la patologia, ma, prenotata la visita o l'esame, può capitare che le esigenze cambino col tempo. Davanti a un imprevisto che porta alla disdetta della prenotazione i pazienti si ritrovano a dover pagare la medesima prestazione nelle strutture private.

Un meccanismo che lede il diritto alla salute da parte dei cittadini, per questo motivo si ha diritto al rimborso della spesa sostenuta e ottenere la restituzione o il rimborso del pagamento compiuto». Così si dichiara a disposizione per distribuzione e compilazione del modulo di richiesta rimborso «perché i pazienti oncologici vanno seguiti con attenzione