Mattinata di fuoco per sanitari e forze dell'ordine; tir in fiamme in autostrada, incidente sulla Casilina e bimbo ferito in Piazza Cavour.

L'incendio
All'alba di ieri l'odore nauseabondo avvertito da San Bartolomeo ad Osteria della Fontana, ha rivelato la sua origine nel camion andato a fuoco in autostrada, all'altezza di Castellaccio. Il tremendo calore ha costretto i tecnici dell'A1 al rifacimento del tratto di manto autostradale.

L'incidente
Verso le 8.30 due vetture, una Y10 ed una Bmw, sono venute a collisione nei pressi del distributore vicino al bivio per la ex Winchester. Ingenti i danni causati ai due mezzi e soprattutto tanta paura. Sul posto l'ambulanza del 118 che ha soccorso i due conducenti portandoli poi all'ospedale di Frosinone, i carabinieri di Anagni e gli agenti della polizia locale. La collaborazione tra carabinieri e municipale ha evitato il blocco del traffico, inizialmente annunciato da Anas.

L'investimento
Poco dopo, nella centralissima Piazza Cavour, un bambino sfuggito all'attenzione dei genitori ha attraversato la strada, impattando contro una vettura in transito. Il dolore agli arti inferiori e le evidenti ecchimosi al volto hanno consigliato la richiesta di intervento subito inoltrata al 118. L'assenza di ambulanze alla postazione di via Onorato Capo, ha costretto i centralinisti di Ares a rivolgersi altrove, e l'unico mezzo disponibile è stato rintracciato a Colleferro. L'ambulanza ha raggiunto Piazza Cavour mezz'ora dopo l'incidente, percorrendo via Vittorio Emanuele contromano perché ingannata dal navigatore.

Il piccolo, visitato dai dai sanitari, è stato medicato ed accompagnato al reparto pediatria dell'ospedale di Frosinone.
Rabbia e sconcerto tra i presenti ed i parenti del cucciolo, intervenuti in massa in comprensibile stato di apprensione.
La distanza di Piazza Cavour dall'ospedale cittadino è di poche centinaia di metri, e rischiare una tragedia per l'assenza di un efficiente servizio di pronto intervento è biasimevole e scandaloso. Numerosi cittadini hanno gridato rabbia e sconcerto, reazioni normali ma purtroppo vane, vista la sordità della politica.