Si parte in anticipo rispetto al 16 settembre, data di riferimento per il Lazio. E tutti con la settimana corta. La novità è inedita per Ceccano: per la prima volta le scuole di ogni ordine e grado della città, dagli asili fino al liceo, saranno aperti dal lunedì al venerdì. Niente lezioni il sabato, dunque.

Alla settimana corta già in vigore lo scorso anno nelle scuole dell'obbligo, si è aggiunto il liceo scientifico e linguistico di via Fabrateria Vetus. Perciò fine settimana con scuole chiuse in tutta la città. La partenza delle lezioni per elementari e medie è fissata giovedì prossimo, 12 settembre. A Ceccano il suono della prima campanella accoglierà in totale circa cinquemila studenti, oltre duemila delle scuole superiori, compresi quelli che frequentano istituti fuori città. Il Comune si occupa direttamente dei due istituti comprensivi con i loro sei plessi: due centrali e quattro in altrettante contrade.

«Tutto è pronto per il rientro in classe degli studenti -assicura l'assessore all'Istruzione Mario Sodani- Ieri abbiamo avuto un incontro sui lavori in corso alla "Mastrogiacomo". Il secondo step dell'intervento è stato ultimato durante l'estate e i lavori riprenderanno al termine dell'anno scolastico per completare l'opera». Il servizio scuolabus partirà in contemporanea con l'avvio delle lezioni, dunque il 12 settembre. Anche quest'anno l'amministrazione del sindaco Roberto Caligiore ha confermato il servizio di collegamento con i rispettivi istituti scolastici anche per gli studenti ceccanesi che frequentano il liceo artistico e l'Ipsia di Frosinone e l'Itis di Ferentino. Con il normale abbonamento, i ragazzi potranno recarsi ogni giorno nelle loro scuole. Della differenza di costo del trasporto se ne fa carico il Comune, sfruttando la prevista estensione delle linee del trasporto pubblico locale proprio per coprire anche queste ulteriori tratte.

Resta al palo, almeno per il momento, il servizio mensa, che inizierà come sempre con qualche settimana di ritardo. La sua partenza è prevista a metà ottobre.