Dopo Samara, a Cassino arriva anche It. Probabilmente si tratta di una trovata pubblicitaria legata a un evento, ma la presenza del mostruoso Pennywise, il clown del film di Andy Muschietti, tratto dal romanzo di Stephen King, non è passata inosservata. Così dopo la bambina demoniaca di "The Ring" che continua a spaventare e a far discutere il Cassinate e l'intera provincia - dominata da questa nuova moda - anche il personaggio inquietante di Pennywise ha scorazzato per la città, immortalato persino in una attività di ristorazione in attesa della sua ordinazione. Alcuni ragazzi, quando hanno visto il malefico clown hanno allertato persino le forze dell'ordine, confermando la psicosi scatenata da Samara. In poco più di 24 ore, la città martire è stata trasformata in un set a cielo aperto di "proiezioni" (mentali) e trovate al limite del brivido.

Chi è It?

It è un personaggio tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King del 1986 di cui è il principale antagonista. E' un essere mutaforma che abita le fogne della città di Derry nel Maine, cibandosi in maniera ciclica dei suoi abitanti e assumendo i contorni evocativi delle loro più grandi paure. Appare principalmente con le sembianze di Pennywise, il Pagliaccio Ballerino -  detto anche Bob Gray -, per attirare i bambini, le sue prede predilette. 

Il personaggio è tornato al cinema proprio quest'oggi col il sequel It - Capitolo due di Andrés Muschietti, dopo il film del 2017. Accolto generalmente in modo positivo dalla stampa e dagli addetti ai lavori, il pagliaccio mostruoso è stato definito come uno dei personaggi più spaventosi del cinema e della cultura popolare.

It fece il suo esordio sugli schermi nel 1990, interpretato da Tim Curry, con la miniserie di ABC. E' quindi tornato con il lungometraggio proprio a firma di Muschietti e con il ghigno malefico di Bill Skarsgård. King stesso e i vari recensori hanno però preferito l'interpretazione del primo.