Tragico incidente nella provincia di Firenze, a Castelfiorentino, dove un ragazzo di 20 anni è stato travolto e ucciso da un treno regionale sulla linea Empoli-Siena. Marko Kaziu, questo il nome della vittima, era stato trasportato nel pomeriggio di ieri in gravissime condizioni nell'ospedale di Careggi, ma purtroppo non ce l'ha fatta ed è morto nella notte. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il 20enne aveva scavalcato le barriere per attraversare la ferrovia e dirigersi verso il ponte sul fiume Elsa. Un treno proveniente da Siena, però, lo aveva urtato facendolo finire ai lati dei binari. Pare, inoltre, che il ragazzo portasse delle cuffiette e, attraversando i binari anziché utilizzare l'apposito sottopassaggio, non si sia accorto del convoglio in transito. Sul posto vigili del fuoco, 118, carabinieri e polizia municipale.

All'incidente ha assistito per caso anche un fotografo, Francesco Nigi, che su Facebook ha denunciato il grave atteggiamento degli altri passanti lì presenti: «Hanno appena investito un ragazzetto col treno a Castelfiorentino. Non so se sia vivo, già l'aver visto la scena mi ha lasciato abbastanza scioccato. La cosa che però mi ha veramente inorridito erano le persone che ci ridevano su. Indipendentemente dalle colpe e dalla negligenza del ragazzo nell'attraversare durante l'arrivo del treno, non è proprio il massimo ridere della probabile morte di una persona».