Disservizi all'ufficio postale, esplode la protesta dei pensionati. Ieri mattina dopo lo sciopero della giornata precedente dei dipendenti, nuovi disservizi sono stati registrati all'ufficio postale del comune di Falvaterra.

Terminali bloccati e collegamenti a singhiozzo! Inevitabile la protesta degli utenti ed in particolare dei pensionati che ieri si sono messi in fila presso l'ufficio per ritirare la pensione, ma che alla fine hanno dovuto desistere dall'attesa in quanto i terminali risultavano bloccati e le operazioni ferme.

«Abbiamo atteso a lungo e alla fine deciso di tornare a casa -affermano alcuni pensionati- L'altro giorno lo sciopero del personale, oggi (ieri ndr) il blocco dei terminali, il servizio è decisamente carente E a pagarne le spese sono sempre cittadini che devono ricorrere agli uffici dei paesi limitrofi con le inevitabili conseguenze di spostamenti e perdite di tempo, chiaramente per chi ha l'opportunità di spostarsi, chi non è autonomo deve ovviamente ritornare a casa ed aspettare momenti migliori».

«È assurdo -proseguono- nel terzo di millennio, l'epoca della tecnologia, ritrovarsi con servizi inefficienti bloccati da collegamenti il realizzabili e inconvenienti assurdi! L'abbandono dei sistemi cartacei e l'introduzione della moderna tecnologia dovrebbero evitare simili inconvenienti e garantire costantemente un servizio adeguato. Invece è proprio la tecnologia moderna a creare problemi, là dove non si è adeguatamente organizzati per arginare le problematiche si registrano disservizi ed inconvenienti assurdi». «Ci auguriamo -rilanciano speranzosi- che i problemi vengano risolti e che in futuro non si ripresentino analoghe situazioni".