Fuero nel bar ristorante "La Vecchia Pesa", individuati i responsabili: sono due giovani extracomunitari originari del Gambia. Dopo essersi introdotti nell'esercizio commerciale, i due avevano rubato 500 euro dal registratore di cassa. Subito erano scattate le indagini per risalire agli autori del colpo. 

I fatti
Nella mattinata, il personale della Sezione Operativa del N.O.R.M. della Compagnia Carabinieri di Cassino, ha eseguito due ordinanze di misura cautelare personale che dispone il divieto di dimora nel comune di Cassino, emesse dal GIP del locale Tribunale nei confronti di due cittadini extracomunitari originari del Gambia, rispettivamente di 19 e 21 anni (entrambi censiti per reati contro il patrimonio, in materia di stupefacenti ed immigrazione clandestina), indagati, in concorso tra loro, del reato di "furto aggravato", commesso alle prime ore del mattino dell' 11 giugno scorso nel  bar ristorante "La Vecchia Pesa"

Le indagini info-investigative e gli accertamenti tecnici svolti dagli operanti, hanno permesso di ricostruire le fasi del colpo. I due autori del furto, dopo aver forzato la porta d'ingresso, si sono introdotti all'interno del locale commerciale e hanno rubato 5 dal registratore di cassa 500 euro in contanti. Poi si sono dati alla fuga. 

Le immediate indagini avviate dai militari sono state orientate in due direzioni. La prima volta ad estrapolare le immagini registrate dall'impianto di videosorveglianza, dalle quali si notavano due persone di colore rovistare all'interno del locale e dirigersi verso il registratore di cassa prelevando il contante in esso custodito; la seconda volta alla raccolta di tracce che consentivano di individuare le impronte papillari lasciate dagli autori sulla scena del delitto che tempestivamente venivano trasmesse al Comando Carabinieri R.I.S. di Roma, che comunicava l'esito positivo degli accertamenti, mediante il quale si risaliva all'identità certa dei due autori del furto, individuati negli odierni indagati, entrambi richiedenti il progetto SPRAR (Sistema Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati).

Al termine delle indagini, lo scorso primo agosto i due erano stati denunciati per il reato di "furto aggravato in concorso". Nella mattinata nei confronti dei due, localizzati dagli operanti presso due case famiglia ubicate nel cassinate e nella Val di Comino, i militari hanno eseguito il provvedimento di divieto di dimora. 

Il 12 giugno scorso avevano compiuto un furto ai danni del bar ristorante "La Vecchia Pesa" di Cassino. Stamattina, dopo un'attenta attività investigativa, i carabinieri di Cassino li hanno beccati, ad Atina e Gallinaro, dando esecuzione ad un'ordinanza di applicazione di misura cautelare personale con divieto di dimora. A finire nella rete dei militari sono stati due cittadini del Gambia, Jallow Gibril e Silikan Amedu. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI SUI PARTICOLARI DELL'OPERAZIONE

di: La Redazione