Formiche in una stanza del reparto di Pediatria. I sindacati, dopo aver appreso la circostanza emersa grazie alla segnalazione del parente di un piccolo degente, intervengono sulla questione.

Il presidente provinciale dello Snami, Giovanni Magnante dichiara: «Abbiamo appreso della presenza di nidi di insetti all'interno del reparto di Pediatria dell'ospedale Santa Scolastica, sappiamo che è stata predisposta dalla direzione sanitaria dell'ospedale la chiusura della stanza del reparto in cui era ricoverato un bambino, chiusura preliminare alla bonifica. Poiché non è la prima volta che si registra un simile episodio in ambito nazionale, con conseguenti logiche polemiche su episodi del genere, è opportuno spiegano dal sindacato che non ci si limiti alla chiusura e bonifica del singolo microsito oggetto di segnalazione, ma, come è normale, si faccia un accurato controllo su tutte le partiture edilizie del nosocomio, anche al fine di verificare e, nel caso, annullare eventuali fattori che potrebbero agevolare la prolificazione di insetti nello stabile».

«Interventi che si rendono necessari -come evidenzia il presidente Magnante- al fine della tutela dei lavoratori che vengono impiegati nell'ospedale, sia dei cittadini, sia ricoverati, sia pazienti ambulatoriali, sia parenti e accompagnatori dei malati». Il sindacato chiede dunque alla Asl di tenere conto delle osservazioni presentate affinché vengano presi provvedimenti idonei in tempi rapidi. «Se nel frattempo dovessero insorgere o emergere inconvenienti vari collegabili o riconducibili a questo episodio -conclude Magnante- incluso ciò che è in relazione a quanto previsto dal DLgs 81-08 e smi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, gli organi Asl di vertice in indirizzo verranno ritenuti quali responsabili».