Ladri in azione alla Madonna delle Grazie. Dopo quindici giorni i malviventi sono tornati a colpire nel santuario mettendo a soqquadro tutto e portando via solo pochi centesimi. Due settimane fa erano stati rubati duecento euro, raccolti per la celebrazione delle messe. L'altra notte è stata forzata la piccola finestra di quaranta centimetri per trenta, scardinata l'inferriata, spaccato il vetro e rotta la porta del bagno.

Questa la scena che si sono trovati davanti all'alba i pochi fedeli che salgono ogni sabato mattina fino alla chiesa che sovrasta e protegge la città. Il presidente della Pia unione, il responsabile del santuario Remigo Tomolillo, indignato per quanto accaduto, ha fatto sapere che farà subito sistemare quanto è stato sfasciato dai ladri e che comunque lì non ci sono oggetti di valore come calici d'oro o denaro, quindi è inutile tentare di entrare nuovamente per rubare. «La Madonna delle Grazie è una chiesa povera, centenaria, ma tanto ricca di significato spirituale», dice Tomolillo