Ieri, a Supino, i Carabinieri, al termine di specifica attività info-investigativa intrapresa in seguito ad una denuncia–querela presentata da un uomo 52enne, hanno denunciato in stato di libertà una 55enne domiciliata nel casertano e già gravata da analoghe vicende penali, poiché resasi responsabile di una "truffa on-line" commessa lo scorso 11 marzo.

In particolare, la vittima del reato in argomento, dopo aver effettuato l'accesso ad un sito internet assicurativo per la stipula di una polizza on-line, ha provveduto ad effettuare il pagamento richiesto di circa 1.000 euro su una "poste-pay" le cui coordinate erano state fornite dalla pagina del sito stesso.

L'uomo, dopo alcuni giorni, resosi conto che la sua autovettura malgrado l'avvenuto pagamento della polizza risultava ancora essere senza copertura assicurativa, si è rivolto al personale del Comando Stazione Carabinieri di Supino i quali, a seguito dell'immediata attività d'indagine, si sono accertati che la polizza era inesistente e che la carta "Poste Pay" indicata nel sito assicurativo e nella quale aveva accreditato la soma richiesta, era intestata alla deferita.