Una commerciante è stata denunciata dai carabinieri ed ora l'esercizio per cui lavora rischia perfino la chiusura temporanea. Si sono cacciati nei guai dipendente e titolare. Tutto per aver venduto delle bevande alcoliche a dei minorenni. Sta di fatto che ieri mattina a Ferentino, i militari del locale Comando stazione carabinieri, diretti dal maresciallo Raffaele Alborino, nel corso di un servizio per il controllo del territorio e nello specifico nei riguardi di attività commerciali, hanno notato qualcosa di anomalo. In sostanza la 51enne, dipendente di un bar del posto, è stata denunciata alla procura della Repubblica perchè responsabile del reato di "somministrazione di bevande alcoliche a minori".

In particolare la donna è stata pizzicata dai carabinieri mentre, secondo gli accertamenti, vendeva birra ad un 14enne e a un 15enne entrambi della città. Oltre alla denuncia della lavoratrice è stata anche avanzata la proposta di sospensione della licenza di pubblica sicurezza nei confronti del titolare dell'attività. Meno di 20 giorni fa, sempre a Ferentino, i carabinieri della città avevano controllato un altro esercizio commerciale, in quel caso avendo accertato la musica senza autorizzazione, il bar era stato invitato ad abbassare le saracinesche per una settimana, il titolare denunciato e per lui una multa salata.