Abbandona la sua immondizia ma viene tradito dalla corrispondenza. Un nuovo "furbetto" della differenziata è stato beccato a Piedimonte San Germano grazie all'impegno degli assessori Leonardo Capuano e Vincenza De Bernardis e della polizia locale in giro per la città per contrastare l'abbandono selvaggio di rifiuti. Le diverse buste di immondizia sono state rinvenute nel popoloso quartiere Cimabue, e a tradire il pedemontano proprio la sua posta. Per lui è scattata una multa.

«L'impegno mio e dell'amministrazione c'è, come c'è quello della società De Vizia - ha affermato il vice sindaco Capuano -. Invito ancora una volta tutti i cittadini che in qualche modo hanno esigenze particolari, a recarsi presso l'isola ecologica, visto che Piedimonte ha la fortuna di averla sul proprio territorio. E inoltre rinnovo l'invito ai cittadini ad impegnarsi sempre di più nella differenziata, poiché è solo differenziando bene che la quantità di materiale non riciclabile diminuirà sempre di più».

Continuano, quindi, il pugno duro contro chi non rispetta le regole e non presta attenzione a una corretta attuazione della differenzazione dei rifiuti e i controlli nelle zone più colpite, come quelle di campagna e il quartiere Cimabue. «I punti più attenzioni sono i più sensibili al problema dell'abbandono di rifiuti e della non corretta differenziazione spiegano gli assessori Ogni giorno sarà sottoposta a controllo una zona del paese in modo da affrontare con puntualità il suddetto problema. Per l'utente non rispettoso è prevista una multa».