Furioso incendio scoppiato la notte tra sabato e domenica lungo la regionale 509 nel tratto che dall'abitato di San Donato Valcomino sale verso il bivio con la regionale 666. Le fiamme hanno costretto a chiudere la regionale in ambo i sensi di marcia mettendo a dura prova il traffico da e per il Parco Nazionale d'Abruzzo con pesanti ripercussioni sugli spostamenti dei vacanzieri e del turismo collegato. In azione vigili del fuoco e squadre di volontari della Protezione civile. Le fiamme sono partite a valle della montagna per poi risalire in località Tre Ponti e continuare a bruciare tutto ciò che incontravano; per fortuna non ci sono case ma l'habitat è quello del pre parco che ne ha risentito. Faticosa l'opera dei volontari e della polizia locale per dirigere la viabilità: "Molti automobilisti sono stati fermati per essere dirottati altrove e tenere sgombra la strada per i mezzi di soccorso" ci ha detto il sindaco di San Donato Valcomino, Enrico Pittiglio. Stessa cosa avvenuta all'incrocio tra la 509 e la 666 percorsa da chi proveniva da Sora e sull'altro fronte, quello abruzzese, al bivio tra la 509 e la statale per Pescasseroli: "Chi è diretto per Scanno viene deviato via Avezzano, mentre chi veniva nel Lazio viene rimandato indietro oppure deve fare un lungo giro per Alfedena- Venafro" ci riferiscono dal fronte del fuoco.