Nei suoi confronti l'ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Frosinone per le diverse violazioni commesse durante il periodo in cui era sottoposto all'obbligo di dimora, per aver commesso quattro anni fa il reato di detenzione illecita di distanza stupefacente. Dopo svariate attività di ricerca i carabinieri della stazione di Ferentino, hanno trovato venerdì scorso il ventunenne, D.B., nell'abitazione di un suo conoscente a Frosinone. Ma alla vista dei militari il ferentinate ha tentato di assicurarsi la fuga fuggendo sul tetto. Ma il suo tentativo è stato vano. I militari lo hanno bloccato e arrestato.

Dopo le formalità di rito per il ventunenne, già gravato da vicende penali per reati commessi contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti, si sono aperte le porte della Casa circondariale di Frosinone. Il provvedimento trae origine dal fatto che il personale del Comando Arma di Ferentino, in precedenza aveva già segnalato alla competente autorità giudiziaria diverse violazioni commesse dal ragazzo durante il periodo in cui era sottoposto all'obbligo di dimora.