Altro che mare, montagna o piscina per "abbattere" le temperature torride. Sindaco e assessore hanno deciso di trascorrere la seconda domenica di agosto in mezzo agli... ingombranti.

Lo hanno fatto a partire da ieri mattina quando era in programma l'iniziativa "il tuo quartiere non è una discarica".  Una campagna promossa dall'assessorato all'ambiente che ha avuto come obiettivo anche quello di prevenire il fenomeno dell'abbandono (dilagante in città) e di colmare la mancanza dell'isola ecologica e del centro di conferimento collettivo che sono in fase di realizzazione, e che verranno attivati nei prossimi mesi.

A loro volta, sotto un sole cocente centinaia di cittadini si sono ritrovati all'ex campo Miranda dove hanno conferito una enorme quantità di rifiuti ingombranti «mostrando un elevato senso civico e grande apprezzamento per l'iniziativa - ha detto il sindaco Enzo Salera - che verrà ripetuta nelle prossime settimane anche nei quartieri periferici di Cassino. Uno speciale ringraziamento ai dipendenti della De Vizia che hanno lavorato con grande professionalità sotto un sole cocente e temperature proibitive.

E se tutti questi rifiuti fossero finiti nelle nostre campagne? Sarebbe stato un altro dramma ecologico. Grazie a chi segue il nostro appello a lasciare questo mondo migliore di come lo abbiamo trovato! Noi ce la metteremo tutta». Anche l'assessore Emiliano Venturi ha rimarcato la massiccia presenza di residenti che ha permesso una «raccolta davvero inaspettata». E infatti, a metà mattinata, «il grande carico di rifiuti ci ha messo a dura prova, ma nessuno è stato mandato indietro e siamo riusciti ad accogliere tutti i rifiuti portati. Se pensiamo che sarebbero potuti finire nelle campagne, oggi è stata una grande vittoria. Per i cittadini e per l'ambiente».