Evade dai domiciliari per un paio di scarpe nuove, ma viene rintracciato e arrestato. Controlli a Ceprano per un monticiano e un giovane di Boville Ernica, entrambi con precedenti penali. I carabinieri della stazione cepranese si erano recati a casa sua per un controllo di routine, essendo l'uomo, un rumeno di 33 anni da tempo residente in paese e con diversi precedenti, agli arresti domiciliari. Ma quando sono arrivati non lo hanno trovato.

Così i militari hanno iniziato a cercarlo e dopo un'ora lo hanno rintracciato a Sora, dove a suo dire era andato per acquistare un nuovo paio di scarpe. L'uomo, che deve ancora scontare due anni di reclusione per ricettazione, è stato arrestato con l'accusa di evasione. È tornato ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida. Segnalato agli organi competenti un ventiquattrenne di Boville, anche lui con precedenti penali, che è stato intercettato e controllato a Ceprano, nonostante fosse colpito da un provvedimento di rimpatrio con foglio di via.

Dalla perquisizione personale è spuntato un involucro di crack. Nei guai anche il monticiano di 41 anni che era con lui, ugualmente gravato da pendenze penali. Per lui è stata inoltrata la proposta per il rimpatrio con foglio di via e divieto di tornare a Ceprano per tre anni.