Alle 17 il "Miracolo di san Lorenzo": l'antichissima ampolla in cui è custodito il prodigioso sangue del martire si è colorata di un rosso acceso, vivo, a testimonianza del fatto che lo strabiliante evento si è ripetuto anche quest'anno.

Molti sono i fedeli che, appresa in paese la notizia, sono accorsi alla Collegiata di Santa Maria Assunta per pregare di fronte il reliquiario in cui si è compiuto il miracolo e da questo momento si può dire che la ricorrenza religiosa più importante per Amaseno ha avuto inizio.

Attese per la processione di questa sera più di mille persone provenienti non solo dai paesi limitrofi ma anche da molte zone al di fuori della provincia di Frosinone. San Lorenzo, infatti, è particolarmente venerato a Roma e a San Lorenzello (Be), comune gemellato con Amaseno.

E' prevista, inoltre, anche la presenza del vescovo S. E. Monsignor Ambrogio Spreafico e delle autorità civili e militari, che seguiranno assieme ai fedeli la funzione religiosa e la processione del santo.