Cadavere ritrovato in tarda serata tra i boschi di Montecassino. Un passante lo nota e lancia l'allarme. Immediato l'arrivo sul posto dei carabinieri di Cassino: identità sconosciuta. Dalle prime informazioni trapelate sembrerebbe che l'uomo - forse di origini italiane o europee - fosse lì già da qualche giorno, impiccato a uno degli alberi della fitta boscaglia che porta fino alle porte della sacra e storica abbazia benedettina. Lo stato di decomposizione avanzata del corpo non ha aiutato gli investigatori a stabilire con maggiore precisione né età né altri elementi. Pare anche che non avesse con lui documenti di riconoscimento.

I militari, dopo essersi addentrati da una delle stradine laterali che permettono di giungere fino al sacro monte, si sono avvicinati e hanno constatato purtroppo che la segnalazione era esatta: sul posto in poco tempo anche il medico legale.

L'area è stata transennata e interdetta ai passanti. Il corpo è stato prelevato e ora sarà oggetto di accurate indagini medico-legali che serviranno a dire con maggiore certezza da quanti giorni sia morto e a confermare (o smentire) l'ipotesi dell'impiccagione. Intanto, in prima battuta, ogni dettaglio (un tatuaggio o anche un anello) già potrebbe fare la differenza sull'identità, rivelare qualche cosa in più del cadavere misterioso rinvenuto tra i boschi di Montecassino.