Non ce l'ha fatta Domenico Parente, 63 anni, di Coreno, coinvolto nell'incidente avvenuto a Coreno in via Serra. La morte dell'operaio Fca ha sconvolto tutti: molto noto in paese, in tanti hanno raggiunto il punto esatto in cui il suo scooter è uscito fuori strada. Non sono ancora chiare le cause dell'incidente né della morte: non si esclude neppure il malore.

I medici del 118 e i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo guidata dal capitano Nicolai hanno tentato per circa un'ora di rianimarlo. Tutto inutile. Comunità sotto choc

Perde il controllo del suo scooter e finisce fuori strada in gravi condizioni. Muore poco dopo lungo il ciglio della strada, in via Serra a Coreno, nonostante l'immediato intervento dei soccorritori. L'incidente è avvenuto a Coreno poco fa: un sessantenne, soccorso nell'immediatezza grazie alla segnalazione di una automobilista, dalle prime informazioni trapelate nella concitazione del momento sembrerebbe che abbia perso il controllo del mezzo forze a causa di un malore. Poi la caduta improvvisa e violenta. A notare l'uomo, operaio Fiat, fuori strada è stata una donna, che si trovava di passaggio. Immediato l'arrivo dei carabinieri che per primi hanno cercato di rianimarlo praticandogli un massaggio cardiaco. Sul posto è stata fatta atterrare anche un'eliambulanza. L'uomo, dopo il provvidenziale intervento dell'Arma, è stato affidato alle cure dei medici. Di qualche istante fa la notizia che nessuno voleva sapere: per l'uomo, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Forte la disperazione tra i presenti che hanno raggiunto in pochi istanti la zona.

di: Romina D'Aniello