Il consigliere Luca Fardelli ha presentato nei giorni scorsi un'interrogazione consiliare sull'incresciosa situazione in cui versa la nuova ala del cimitero di Caira. «Quello che chiedo - ha spiegato il consigliere comunale - è di sapere quali provvedimenti si intendono adottare per risolvere il problema del cedimento strutturale della nuova ala del cimitero e quali attenzioni in merito alla manutenzione straordinaria, con particolare riguardo agli allagamenti, e con quali tempistiche, si cercherà di dare risposte concrete alla cittadinanza che mi ha interpellato su questa situazione.

Visto che ho scritto al sindaco con volontà collaborativa su una serie di questioni che interessano la città e non ho mai ricevuto una degna risposta, almeno per il rispetto del ruolo che ricopro, ho pensato questa volta di fare un'interrogazione consiliare così, secondo i termini di regolamento, può darmi una risposta, lui o un suo delegato, in consiglio».

Oltre alle criticità del camposanto di San Bartolomeo, anche quello delle frazioni come Caira è compromesso, come segnalato da numerosi residenti.
«Una parte del cimitero sta cedendo, anche i loculi occupati da defunti - aggiunge Luca Fardelli - ci sono delle responsabilità tecniche e di progetto che emergono ora? Perseguibile la ditta che fece i lavori? Perché il sindaco e l'assessore competente non si fanno un giro per verificare di persona?». Fardelli resta in attesa di chiarimenti.